Ambra Angiolini intervista Stop 2003

Ambra è tornata. La mini-diva di “Non è la Rai”, ormai 23enne, si è fatta donna. Superati seri problemi di identità personale ed artistica, al limite della depressione, Ambra Angiolini è la scanzonata protagonista di “Gratis”, in onda su Raiuno per tutta l’ estate il giovedì, alle 23.15, con un cast “scombinato” che comprende, tra gli altri, il comico Francesco Paolantoni e la grande diva del Dopoguerra Silvana Pampanini. A settembre, poi, arriverà un nuovo album, anticipato il mese scorso dal brano “Canto alla luna”, che esegue in duetto “semi rap” con il cantante napoletano Ciro Deniro.

.

- Come ha trovato la forza di reagire? -

.

- Si sente cambiata, adesso? -

.

- La musica è sempre importante per lei? -

<Moltissimo! Ho studiato tanto per migliorare, e sto ascoltando tantissima musica di ogni genere, da Ben Harper ai nostri cantautori. In più, ho creato una mia etichetta discografica, "Ambra Generations", che sta per pubblicare il disco di un gruppo rock romano>.

- E il suo nuovo album? -

<Sarà un disco molto "solare", pieno di energia, così come ricca di forza sono io adesso. L' album uscirà a settembre, ma già il singolo "Canto alla luna". Offre un' idea della nuova Ambra, che non rinnega il passato di "Ti appartengo" ma guarda avanti>.

- E la televisione? -

<L' estate la passerò appunto in tivù con "Gratis". Il ruolo della giornalaia sulla spiaggia di Riccione è molto divertente e mi permette di essere me stessa>.

- E il futuro? -

.

Ambra conduce un programma radiofonico su "Rtl 102.5", intitolato "Capriccio", in onda la Domenica dalle 22 alle 24 e dedicato alla sessuologia.

.

Bruno Marzi

nella foto: Ambra Angiolini a Sanremo nel 2001