Angelo Redaelli in mostra con i suoi Attimi in Scena a Novate Milanese fino all'8 luglio

Alcuni anni fa, almeno cinque o sei, con i colleghi fotografi Massimo Barbaglia e Angelo Redaelli visitai una famosa fiera della fotografia d' arte milanese. Un carrozzone che credo esista ancora. Volevamo capire con cosa avessimo a che fare e, modestamente, a che livello fosse la nostra produzione professionale di immagini legate allo spettacolo. SInceramente, tutti e tre rimanemmo un po' basiti nel vedere molte foto, la maggioranza, fatte per piacere, ricercate nella tecnica, falsamente "normali" (certi bianco e nero e le foto di architettura) ovvero eccessivamente pretestuose. Fosse come fosse, notammo l' assoluta mancanza (a parte una serie banale di ritratti di cantanti italiani) dello spettacolo in genere e della musica in particolare. Il nostro ego ne uscì enormemente rinforzato... Oggi possiamo dire, noi tre più la Gigliola Di Piazza che spesso è nostra correa, di essere orgogliosi della nostra diversità stilistica e contenutistica. La fotografia di spettacolo, per me musicale e per Angelo Redaelli prettamente teatrale, ha un suo pedigree e una propria dignità artistica "alta" indiscutibile. Molte le mostre (vedi Le Mie Mostre) e grandi le soddisfazioni. L' ultima ce la regala proprio Redaelli con "Attimi in Scena", che a Villa Venino di Novate Milanese fino all' 8 luglio presenta una settantina di immagini molto affabulanti. Nel giardino spiccano i grandi pannelli già esposti a Natale di due anni fa in via Dante a Milano. All' interno è un florilegio di volti notissimi del teatro italiano e internazionale. Molto bella le sezione in cui gli attori sono al trucco, e spesso sorridono al fotografo che conoscono bene, giacché per molti anni Angelo è stato fotografo di scena di importanti teatri milanesi e da sempre lo è del Festival di Villa Arconati. Particolarmente spettacolari - è la prima parola che mi viene in mente - le immagini di balletto. Famosissimi i nomi degli interpreti. In più, un video nella penombra di un' apposita sala mette in rotazione altre 300 immagini. Per farvi un' idea completa date un' occhiata alle foto del vernissage che ho messo in galleria. Mi scuserete se non metto gli orari: sono sul sito del Comune di Novate, e comprendono anche aperture straordinari sino alle 23 per i nottambuli eruditi. Da vedere.