Anna Tatangelo festeggiamenti Stop 2002

Sora(Fr), marzo.
C' erano proprio tutti in piazza Santa Restituta, davanti all' omonima chiesa, per festeggiare la 15enne Anna Tatangelo, vincitrice a Sanremo nella categoria "giovani" con "Doppiamente fragili" e tornata subito nella "sua" Sora. C'erano le Autorità, che in mattinata l' hanno premiata in Comune, ma c'erano soprattutto i compagni di classe della "Seconda D" dell' Istituto tecnico commerciale "Cesare Baronio", a partire dall' amica del cuore e compagna di banco Laura Paolucci. Tuto il paese si è stretto attorno alla giovanissima cantante. Felici i genitori, che gestiscono un' attività di panetteria-pasticceria artigianale, a cui ha fatto eco la gioia di tutto un paese. Più di 2mila persone hanno gremito la piazza e assediato il palco su cui Anna ha tenuto un vero e proprio concerto.
Per primi sono saliti in scena gli amici del coro gospel "Oh happy day", poi un maxischermo televisivo ha proiettato le immagini di Anna al Festival. Il clou è arrivato quando la minidiva è salita in scena accompagnata dalla sua band, gli "Annie's Angels". Tutti d' accordo in paese sulla bravura di Anna; i coetani la sentono una di loro, semplice e sincera; gli adulti ammirano la sua caparbietà e anni di sacrifici. Perché, seppur giovanissima, Anna Tatangelo ha già una carriera professionale forte alle spalle, iniziata ovviamente per gioco a soli sette anni con i primi "concorsi" per minidivi. Alla fine del percorso è arrivata la selezione tra i quattro vincitori dell' "Accademia della musica" di Sanremo, ammessi di diritto al Festival. Per lei, che unitamente alla seconda classificata Valentina Giovagnini sta vendendo anche molti dischi, il futuro è più che roseo.
Bruno Marzi