LItfiba scioglimento 1999 intervista a Pelù e Renzulli Il Gazzettino 1999

Monza(Mi)
NOSTRO SERVIZIO
Cordialmente nemici. Anche se Piero Pelù afferma di aver dato un' affettuosa pacca sulla spalla a Ghigo Renzulli, prima di salire sul palco di "Monza rock" per narrare l' ultimo capitolo della loro storia artistica come Litfiba, di avviso contrario è, per esempio, il fotografo ufficiale della manifestazione, che ha faticato non poco per ritrarli assieme ancora una volta, e per la piccola storia del rock Tricolore. Anticipate a grandi linee ieri, nei tempi e nei modi concessi dall' attualità di un corposo festival, le dichiarazioni ufficiali dei Due, raccolte separatamente (prima Piero poi Ghigo, come preteso da quest' ultimo) possono essere tranquillamente riunite in un ideale "botta e risposta" a domande simili per entrambi.
- E' proprio fnita per i Litfiba di Pelù e Renzulli? Nessun ripensamento futuro?
Pelù: <A questo punto, non credo. Io avevo proposto un "congelamento" del nome, qualora la situazione in futuro tra noi fosse cambiata, e avessimo ancora qualcosa di artistico da dire assieme>.
Renzulli; <Non vedo cosa ci sia da ripensare. Oramai abbiamo preso strade diverse. Congelare il nome... E perchè? Il nome "Litfiba" è mio dal 1981; da quando lo registrai alla Siae come pseeudonimo per depositare la musica. Non è vero che Piero me l' ha regalato: è mio e basta>.
- Avete pensato alla reazione dei fan?-
Pelù: <Certamente si divideranno in "renzulliani" e "peluisti": è inevitabile. Credo che portare alla fine questo tour è stato un segno di rispetto nei loro confronti. Sul palco tutto ha funzionato>.
Renzulli: <Il nostro pubblico, alla distanza, capirà chi di noi due intenda pensare solo alla musica e chi creda di più a un gioco di interessi che, poco alla volta, ha rotto un rapporto>.
- Perchè una storia di musica e amicizia termina dopo ben 19 anni e tanti sacrifici? -
Pelù: <Perchè non puoi accettare di sentirti dire: "Caro Piero, io non  mi fido più di te"... Tutto il resto non conta più>.
Renzulli: <E' vero. E' venuta meno la fiducia, ma per ragioni molto private che non posso dire. Le cose, come sempre, non sono così semplici... >.
- Cosa ci dite dei nuovi Litfiba? -
Pelù: <Io penserò a produrre i "Bliz", il gruppo formato dai tre della band che mi hanno seguito. Poi, entro l' autunno del Duemila, nascerà il mio primo disco da solista. Ho già cinque canzoni pronte e molte idee. Il cantante nuovo, Ghigo se lo allevava da tre anni. A dire la verità, mi arrivò la cassetta di questo... Cavallo, credo che si chiami, ma non lo produssi. Diciamo che, insomma... Mi assomigliava un po' troppo!>.
Renzulli: <Il nuovo cantante è completamente diverso da Piero. Dovevo già produrlo comunque, per l' etichetta "Ira". I nuovi Litfiba non avranno problemi di formazione. Penso principalmente a una nuova "ritmica", basso e batteria, dando fiducia a giovani musicisti fiorentini. Per quanto mi riguarda, penso a scrivere canzoni. Il disco nuovo è praticamente pronto, e lo sto ultimando con il nuovo cantante. Uscirà verso ottobre>.
- Un augurio a Renzulli? -
Pelù: <Che trovi quello che cerca artisticamente, e che segua il cuore>.
- Un augurio a Pelù -
Renzulli: <Che alla fine si abbiano due storie parallele, gratificanti per tutti e due!>.
Bruno Marzi