Marcella intervista 2002 Il Gazzettino 2002

Saint Vincent(Ao)
NOSTRO SERVIZIO
Si conclude stasera, alle 20.50 su Raidue, "Un disco per l' estate 2002", programma in cui la gara, che negli anni Settanta/Settanta premiava i futuri "tormentoni" estivi come "Luglio" di Riccardo Del Turco e "Nel sole" di Al Bano, è stata sostituita da una tranquilla passerella di cantanti e dall' esibizione, cinque per sera, di "giovani" o sedicenti tali, con premio finale per i migliori. Ha fatto parlare di sè Paola Barale, che presenta "pure troppo", con Max Novaresi. Decisamente infelici le riprese televisive. Buono invece il cast totalmente italiano, con un' eccezione internazionale.
 Consoliamoci allora con Joe Cocker (la band che lo accompagna nel playback è italiana) e tra gli altri Pooh, Matìa Bazar, Umberto Tozzi, Yu Yu e Marcella Bella, rientrata a pieno regime nel mondo della musica dopo un Sanremo '90 assieme al fratello Gianni e poco altro. Adesso Marcella, ancora molto giovane, ha all' attivo un album, "Passato e presente" (appunto canzoni vecchie e nuove), un singolo molto ballabile, "Fa chic", e un tour, sempre con il fratello Gianni, ballerini e una grande orchestra, in partenza il 25 luglio da Modena.
 "La verità - esordisce la cantante siciliana da tempo trasferitasi a Milano - è che non ho mai smesso del tutto. Ho sempre "respirato" la musica, attendendo il momento giusto per rientrare. Ho collaborato con mio fratello Gianni, ho registrato provini in Usa con Joe Vannelli, fratello e produttore di Gino Vannelli. Adesso i figli sono abbastanza grandi. Il maggiore, Giacomo di 22 anni, mi ha anche disegnato il sito web "www.marcellabella.it"; i più piccoli, Carolina di 10 e Tommaso di 9, hanno accettato di buon grado che la mamma fosse... la stessa che si vede in televisione! E' stata un po' più complicata la storia con mio marito, Mario Merella, che non si occupa di musica ed è rimasto perplesso, ma adesso anche lui mi apoggia".
 "Il ritorno - spiega - è stato graduale. Ho ritrovato vecchi amici alla Sony, la Casa discografica, mentre "Fa chic" mi sembra un "Nell' aria" del Duemila. E' un pezzo molto estivo, al contrario del secondo singolo, "Le regina del silenzio", più malinconico e intimista". Il brano è stato scritto e ispirato da Renato Zero, che in realtà è stato l' artefice del ritorno, convincendo Marcella a lasciare il suo tranquillo tran tran famigliare. "Mi ha stordito di parole - spiega Marcella -dicendomi che era scandaloso che una brava come me restasse da una parte. "A nì, tu sei una regina... ma del silenzio! Tu devi cantare!", mi ha detto. Così, tra una risata e l' altra è nato il progetto".
 "Passato e presente", proposto dalla Sony a 15 euro e 45, contiene 10 brani, tra i quali "Nell' aria" riproposta in versione spagnola e "Montagne verdi". Conclude Marcella: "Se con i brani nuovi ho preferito osare di più nella voce e negli arrangiamenti, per la riproposta di canzoni storiche come "Montagne verdi" ho scelto la riconoscibilità della melodia, per rispetto delle tante persone che amano quelle canzoni. Sono molto contenta, insomma, e non vedo l' ora che inizi il tour. Comunque non priverò la mia famiglia di piccoli vizi come la pasta alla Norma, una ricetta siciliana con melanzane e ricotta". Non si vive di sola musica, allora.
Bruno Marzi

Nella foto: Marcella e Gianni Bella 2002