Marco Balich intervista Il Gazzettino 2002

Milano
NOSTRO SERVIZIO
Un veneziano va alle Olimpiadi di Atene "vincendo" senza gareggiare; Raul Bova sarà Tiberio Mitri alle prese con la sua leggenda dall' alterna fortuna: E poi una fiction su d' Annunzio, film e videoclip, tra cui quella per l' atteso ritorno di Piero Pelù ad ottobre. Tantissima carne al fuoco e una forte speranza per Marco Balich e la sua Filmaster Spa, l' Agenzia di produzione televisiva e pubblicità che sfiora i cento miliardi di vecchie lire di fatturato, o 50 milioni di euro, e che recentemente, all' interno di una malcelata crisi del settore pubblicitario e produttivo, un' indagine Nielsen ha messo al primo posto per incremento, il 12 per cento, tra le Aziende di settore.
 Spiega Balich: "Proprio ieri, e sapremo il risultato tra due settimane, con la neonata "K events", che si occuperà anche dell ripresa di "sport estremi" e dell' America's Cup con il team Luna Rossa-Prada, siamo andati "alle buste" per l' assegnazione di un appalto prestigioso: le cerimonie di apertura e chiusura delle Olimpiadi di Atene 2004, un affare da 30 milioni di euro per cui siamo l' unica azienda italiana in gara. Lo dobbiamo alla stima raccolta all' interno del Cio con i sei minuti dedicati a Torino 2006 all' interno della cerimonia di chiusura a Salt Lake City, dove Elisa suscitò molte polemich con l' Inno nazionale in versione jazz". Quelli della FIlmaster ci credono veramente, malgrado la sfida sia contro "colossi" mondiali del settore. "Noi - spiega il presidente del gruppo e socio di Balich Sergio Castellani - offriamo la massima qualità ad un prezzo competitivo, nell' interesse dei nostri clienti".
 Morale, dopo le deludenti, ma non per colpa loro, esperienze con Rete A di Peruzzo (l' appalto di Viva, la tv musicale tedesca) e La7 (programma ridimensionato per le note ragioni) "Clip" torna al primo amore dei videoclip, producendo tra gli altri il recente Jovanotti, Renato Zero e il nuovo Piero Pelù, registrato nei prossimi giorni in un teatro milanese. Molti i progetti su "format" originali. Ancora Balich: "Prepriamo il ritorno di Andrea Pezzi con un "infonment", intrattenimento con Informazione, e un quiz sul sesso condotto dalla Panicucci. E poi due fiction per il 2003. La prima intitolata "Aelis e D' Annunzio", con la collaborazione della fondazione "Il Vittoriale", sul rapporto tra il Vate e la sua governante-amante per quarant' anni. La seconda, "Faccia d' Angelo", ci ha fatto opzionare Raul Bova per la parte del pugile Tiberio Mitri. Sarà anche una storia d' amore. Per questi e altri motivi da oggi è con noi Giuliano Borsari, ex braccio destro del produttore televisivo Bibi Ballandi". L' attualità dice che il 6 luglio verrà registrato il "Mountain project", con Onu e Unicef in collegmento tra la Val di Non e Katmandu, dove Stafan De Mistura assieme a un gruppo di bambini scalerà simbolicamente la Montagna della Pace.
Bruno Marzi