Monza Rock si farà Il Gazzettino 1999

Milano
NOSTRO SERVIZIO
E Festival rock sarà. Dopo mille vicissitudini (il senatore verde Fiorello Cortiana, monzese, fa sue le indicazioni del ministro Melandri: <sì alla musica, no all' autodromo>, in buona sostanza; e dà parere favorevole in Commissione), "Monza rock", Sabato 10 e Domenica 11 luglio nel "paddock" dell' Autodromo, viene definitivamente sdoganato, seppur con mille vincoli organizzativi e giuridici. Apertura cancelli alle 12 e inizio degli spettacoli alle 14.30. Il posto unico costa 50mila lire (più 6mila in prevendita) per ogni giornata. Biglietti disponibili da oggi.
 Sono previsti pulman "navetta" dal grande parcheggio dello Stadio Brianteo e dalla stazione. Ci saranno percorsi differenziati per pedoni e auto. L' organizzazione invita il pubblico a usare mezzi "ecologici" come la bicicletta. Per ogni informazione il numero è quello di Infoline: 02542723; il sito Internet attivo è all' indirizzo "www.tridentagency/monzarockfestival". Come è noto, lo show è stato spostato dal prato dietro ai box, utilizzato come campeggio durante le gare automobilistiche, al più piccolo "paddock" (30mila posti), subito a ridosso degli stessi box di Formula Uno, e già utilizzato per spettacoli vari.
 Con la collaborazione del Comune di Monza, di "Rete 105", Omnitel e Playstation (sponsor tecnici e di servizio, con stand all' interno dell' area spettacoli. Omnitel offre il biglietto gratis a chi acquista un abbonamento dal 7 giugno al 10 luglio), l' unico, grande festival rock milanese sopravvissuto alla falcidia di questi mesi propone un programma molto allettante, con, in ordine inverso di apparizione, la sera del 10 le esibizioni di Aerosmith, Litfiba, Cardigans, Articolo 31, Echo and the Bunnymen, Gianluca Grignani, Marlène Kuntz e Le Iene. Domenica 11 ci sarà Lenny Kravitz, Pino Daniele, Black Crowes, Alex Britti, Blondie, Carmen Consoli, Cree Summer ed Elettrojoice.
 Barley Arts e Trident Agency, per l' occasione, hanno unito le forze, pur restando "ditte concorrenti" per il resto dell' anno. <Non rinuncio a "Sonoria", che tornerà certamente, ma mi tuffo volentieri in questa entusiasmante e faticosa avventura. E' un fatto - commenta l' organizzatore Claudio Trotta - che siano i nomi "storici", come Aerosmith, Litfiba e Pino Daniele, ma anche Blondie, a mobilitare il pubblico. Di musica giovane valida, purtroppo, gli anni Novanta ne hanno prodotta pochissima. E quella poca è presente anche da noi... >.
Bruno Marzi