Rolando Giambelli e i Beatles intervista Il Gazzettino 1994

Milano
Nostro servizio
"Sono tutte sciocchezze!", Sintetizza Rolando Giambelli, ideatore e presidente del club "Beatlesiani d'Italia associati". Le domande riguardano la presunta "reunion" dei tre Beatles superstiti (Paul, George e Ringo), sponsorizzata da un giornalista del New Yorker, smentita dalla Emi, la Casa discografica ufficiale, ma rilanciata in tutto il Mondo. Ieri, poi, si è saputo che il Consorzio che gestisce il tunnel sotto la Manica ha ufficialmente chiesto ai Nostri di inaugurarlo con un grande show. Scarafaggi in una galleria?
 "Sarebbe una cosa anacronistica e ridicola. Io sono contento che, tra di loro, i Beatles non litighino pi` per questioni di denaro, o per vecchi rancori. Trovo anche giusto che la Bbc li rimetta assieme per rimissare le musiche del documentario a loro dedicato. Vado oltre: vedrei simpaticamente anche una "session" per festeggiare l'avvenimento, ma niente di più, non fosse altro che per rispetto alla memoria di Lennon!".
 I "beatlesiani d'Italia" sono 325, con sede a Brescia. Sono ufficialmente riconosciuti, e curano la campagna abbonamenti, dal "Beatles book", la rivista-vangelo per tutti i fan del celebre quartetto. Giambelli, poi, è amico personale di George Martin, il produttore della band. Come si dice in gergo, valutiamo le sue affermazioni come "persona informata sui fatti"...
 Continua Rolando: "Canzoni nuove? So che tutto è già uscito dagli archivi di Abbey Road, sia edito ufficialmente dalla Emi sia sotto forma di "bootleg". Anche se esistono canzoni inedite - si parla di sei o sette - sono gli "scarti" dell' album "Let it be", registrati tre anni prima, e come tali vanno considerati. Si tratta, insomma, di curiosità per i collezionisti, reperti storici da analizzare con distacco, e non certo un fatto di rilevanza discografica!".
Bruno Marzi             

Nella foto: Rolando Giambelli, con Rodolfo Maltese del Banco e Aldo Tagliapetra delle Orme per l' omaggio a George Harrison dopo la sua morte alla Salumeria della Musica di Milano nel 2006