Selena Gomez intervista e live Visto 2013

Di Bruno Marzi

Milano, Settembre.

La texana dagli occhi di ghiaccio. Molto belli, a dire il vero. Selena Gomez, a quanto pare, ha deciso di “divertirsi” (“to have fun”) approfittando del suo primo tour mondiale, passato pochi giorni fa all’ Alcatraz di milano, esaurito da mesi, per presentare “Stars Dance”, quarto album di grande successo. E così i tabloid le attribuiscono avventure di una notte con una giovane popstar inglese, guarda caso molto somigliante al vecchio amore che inizia con Justin e finisce con Bieber, e di cui, dicono i discografici, si rifiuta di parlare, così come dell’ ex amica Miley Cyrus, pena la fine del nostro incontro con lei. Per la Legge americana Selena Gomez è appena diventata maggiorenne, avendo da poco compiuto 21 anni, in voluta contemporanea con l’ uscita del nuovo album e, come ha affermato con un certo orgoglio <… nel giorno dalla nascita del Royal Baby>, cioè il 22 luglio scorso. La bella Selena ha già alle spalle un amore travagliato e famosissimo con Justin Bieber, love story tra alti e bassi che ha anche diviso le rispettive “tifoserie”. E, come ha titolato il tabloid inglese The Sun, è di pochi giorni fa una avventura “di una sola notte” con George Shelley, membro della boy band Union J, incontrato durante una tappa del tour a Lisbona. Non delle superstar, visto che si sono piazzati solo quarti nell’ edizione inglese di X Factor, ma talmente nelle grazie della Gomez da essere invitati armi e

Bagagli al suo show, e poi per una festa nella sua stanza d’ albergo. Usciti tutti, il bel George si è rivisto solo il mattino dopo, e ha preso l’ aereo successivo per Londra. “Solo amici”, annuncia l’ entourage di lei, ma nessuna smentita. Che sia tosta, la bella Selena, lo si capisce quando, lì a due metri di distanza, risponde alle nostre domande guardandoci fissa negli occhi, con la voce scura e rotonda tipica della parlata della sua terra d’ origine. .

Tra di loro, i suoi fans si chiamano Selenators, e sono in realtà solo ragazze adolescenti. A Milano Selena ne ha incontrate molte, selezionate attrevarso un concorso. .

E’ vero che ha origini italiane?

<Sì: me lo ha detto mia nonna. La bambina che aveva adottato, cioè mia madre, era italiana>.

E lei si sente un po’ italiana?

<Tantissimo! Anche messicana, per via di mio padre ovviamente. E artista, e passionale. In questo poco texana. E poi, se fosse andata male con lo spettacolo, avevo un “piano B” molto latino>.

E cioè?

.

Pensa mai a cosa farà tra cinque, dieci anni?

.

Si sente la responsabilità di essere un esempio per le sua fans?

<Assolutamente! Sono consapevole della giovane età delle mie fans e faccio di tutto per essere un esempio positivo. So che guardano a tutto quello che faccio e dico, e la cosa ovviamente mi rende molto orgogliosa>.

Lei è così giovane. Sta rinunciando a una vita, per così dire “normale”?

<E’ una mia scelta, e l’ assumo con gli svantaggi ma anche con i molti vantaggi della notorietà. Ho già sottolineato l’ importanza dell’ affetto che provano i miei fans. E’ vero che spesso mi ritrovo stanca per una giornata di super lavoro, come adesso in tour; ma poi riparto con nuove energie>.

Lei è nel mondo dello spettacolo da molto tempo…

<Più o meno da quando avevo cinque anni. Sa, a volte mi sento come una bambina di quell’ età, e poi di colpo un’ ottantenne. Allora penso a miti come Marilyn Monroe, Audrey Hepburn o Ella Fitzgerald. Se si fosse saputo tutto di loro, se andavano in bagno ogni cinque minuti, “quasi” come con me oggi grazie a Instagram, forse sarebbe mancato un certo alone di mistero… Vorrei fare i miei errori senza che nessuno lo venga a sapere>.

Lei però, grazie ai social network, si concede completamente ai fans…

<E’ una specie di amore-odio, perché capisco anche che sono mezzi di comunicazione molto pericolosi se usati da persone malvagie. Penso alla violazione della privacy degli adolescenti, agli adescamenti in Rete, al bullismo>.

Sappiamo che il suo prossimo film potrebbe essere di grande impegno civile.

<Sì e proprio su questi argomenti. Si tratta della trasposizione sul grande schermo di “13 Reasons Why”, un bel libro di Jay Asher (Mondadori, 2008. Ndr) che racconta il suicidio di una ragazza sedicenne, Hannah Baker, che dovrei essere io>.

La notizia gira da tempo.

.

Tornando alla musica, le piacerebbe fare la giudice a X Factor come la sua amica Demi Lovato?

.

Si interessa di politica?

<Può essere… (sorride maliziosa. Ndr). Diciamo che per adesso esprimo le mie idee in quello che faccio, e nella sensibilità per le difficoltà della vita e il dolore… >.

In breve, la storia di questa ragazza di Grand Prairie, Texas, con sangue messicano da parte del papà e, come detto, molto italiano per le parentele della madre – entrambi artisti – la vede esordire a cinque anni come modella e a sette nei telefilm “sit-com” Usa, diventando prima una star della Disney e poi del Grande schermo, con diversi premi all’ attivo; che nel 2009 diventa Ambasciatrice Unicef, crea una linea di abbigliamento e, nei momenti privati, non si accontenta del filarino di turno con un coetaneo più o meno del suo ambiente, ma a 17 anni si mette con Justin Bieber, poco più grande di lei, con cui vive una love story paparazzata in ogni istante, fatta di lasciarsi e ritrovarsi, al punto che è di pochi giorni fa la notizia che vorrebbe Bieber in ginocchio sui ceci pur di ritornare da lei. Selena fa spallucce e si diverte, ma nella canzone “Love Will Remember”, ballata che, nel recente show di Londra l’ 8 settembre, l’ ha portata alle lacrime, esprime ogni dubbio al riguardo.

.

B.M.

 

Nota a questa pubblicazione. Ho preferito non omettere la parte "gossip"dell' articolo perchè Il giornale mi chiedeva anche questo, e un professionista deve seguire le indicazioni della Testata. Come è noto, recentemente Selena ha avuto problemi ben più seri, che l'hanno portata altrapianto del rene, donatole da un'amica.